lunedì 21 febbraio 2011

Carrowmore (An Cheathrú Mhor)

Carrowmore, An Cheathrú Mhor in Gaelico Irlandese, è uno dei quattro principali cimiteri megalitici d'Irlanda. Si trova al centro di un ampio comprensorio rituale preistorico, sulla penisola di Cuil Irra, nella contea di Sligo.
A Carrowmore oggi possono essere visitate circa trenta tombe megalitiche. Nel loro stato originale, queste tombe erano quasi tutte composte da un dolmen, più o meno grande, racchiuso da un cerchio di pietre con diametri compresi tra i 12 e i 15 metri, inoltre ogni monumento si trova su una piccola piattaforma livellata di terra e pietra. Uno dei motivi dello straordinario grado di conservazione di questi monumenti è la presenza di un solido e ben assemblato rinforzo alla base delle pietre erette in verticale. La combinazione di 5 di questo ortostati, sormontati da una chiave di volta, formano una camera sepolcrale pentagonale. Il cerchio di pietre esterno è formato da 30-40 massi, solitamente di gneiss. A volte è anche presente un circolo di pietre più interno. Dei "corridoi", formati da una doppia fila di pietre grezze, sottolineano l'orientamento delle tombe satellite, quasi tutte direzionate verso il monumento centrale. Il complesso si sviluppa su un'area di circa 1 x 0,6 km, di forma quasi ovale con al centro, in posizione rialzata, il monumento centrale, un tumulo chiamato Listoghil (catalogato come Tomba 51), oggi completamente restaurato.
Listoghil o Tomba 51


Le datazioni al radiocarbonio eseguite negli anni '70, '80 e '90 del secolo scorso hanno indicato i monumenti di Carrowmore come risalenti circa al 5400 AC, cosa che ha suscitato notevoli controversie nella comunità scientifica in quanto contrasta con l'idea comune e più accreditata, che questi monumenti risalgano al periodo Neolitico, e non Mesolitico come indicato dal Carbonio 14, che però non può ritenersi preciso al 100%. La possibile antichità di questo sito è però supportata da simili datazioni effettuate su tombe a camera bretoni e alcuni microliti mesolitici ritrovati nella zona della Contea di Sligo. Se queste teorie venissero confermate collocherebbero la costruzione del complesso prima dell'avvento della stessa agricoltura in Irlanda, prima della costruzione di Newgrange e Knowth e farebbero di Carrowmore il complesso megalitico più antico d'Europa.



Tomba 51 Dolmen centrale

Carrowmore tuttavia mantiene la classica struttura dei siti di sepoltura megalitici irlandesi, come Newgrange e Loughcrew, con cui condivide lo schema strutturale e i materiali di costruzione.
Quasi tutte le sepolture di Carrowmore erano cremazioni, l’unica inumazione presente nel sito è quella di Listoghil, il tumulo centrale, conosciuto anche come Tomba 51. Probabilmente si trattava di una qualche personalità più che di spicco, vista l’imponenza del monumento e la particolarità della sepoltura. Il corpo infatti è stato scarnificato prima di venire sepolto (similarmente a quanto è stato rinvenuto a Poulnabroune, nel Clare)ed era corredato da una serie di oggetti rituali, come spille con teste a forma di fungo e palle di pietra o argilla (oggetti comuni a più di un corredo funebre irlandese di età Neolitica).  

Alcune delle tombe e dei pozzi circostanti contenevano conchiglie e gusci di crostacei, che si ricollegano alla pratica di raccogliere frutti di mare sulle pescose coste della penisola di Cuil Irra (per inciso il nome del maggior centro urbano della zona, Sligo, deriva dal Gaelico Irlandese Sligeach, che significa "Fiume ricco di conchiglie”).
I megaliti di Carrowmore vennero riutilizzati dalle popolazioni dell’Età del Bronzo e dell’Età del Ferro, rimanendo uno dei punti focali per le credenze religiose e folkloristiche locali per molti secoli dopo la loro costruzione, venendo di volta in volta utilizzati come luoghi di aggregazione per feste pagane pure o “cristianizzate”, oppure identificate come sepolture o monumenti alla memoria di antichi Eroi caduti in battaglia.
Il Knocknarea visto dalla tomba 7



6 commenti:

Federica ha detto...

Complimenti per il blog. Sono appassionata di storia e trovo i tuoi articoli molto interessanti.
Ti seguirò.
Buona giornata
Federica

ziamame ha detto...

Uh,uh,uh... dimmi che ci sei stato, e già sono sicura che ci sei stato davvero, e schiatterò d'invidia... e non parlo a vanvera... mhmhmhmmmm!!!!

McGlen ha detto...

X Federica: Grazie, sei sempre la benvenuta!
X Ziamame: Si, ci sono stato e posso dirti che quella zona è, a mio avviso, una delle più belle d'Irlanda!

Antonio from Italy ha detto...

Ci sono stato due volte e non vedo l'ora di tornarci per una visita più approfondita.
Ho il desiderio di toccare tutte le tombe del comprensorio, ci volesse pure un giorno intero :-)

Antonio from Italy ha detto...

Non so se leggerai questo mio commento "tardivo", ma tra maggio e giugno scorsi siamo di nuovo andati in Irlanda (ma non ho aggiornato il mio sito per cronica mancanza di tempo) e ai primi di giugno siamo stati un intero pomeriggio a Carrowmore, dove ho fatto quello che avevo in mente di fare: vedere ognuno dei monumenti megalitici del luogo, toccarli tutti, fotografarli e misurarli tutti!!!
Una gioia che non si può comprendere se non si ha la mia stessa passione.
Per fortuna il clima quel giorno fu perfetto! Il giorno dopo salimmo sul Knocknarea, per la nostra seconda volta!
Meraviglia :-)

McGlen ha detto...

Che fare se non invidiarti? E naturalmente fare altrettanto nel mio prossimo viaggio nell'Isola di Smeraldo!