venerdì 14 gennaio 2011

Santa Muerte

Ieri ho letto con interesse questo articolo, che mi ha veramente incuriosito. Dopo qualche ricerca in Rete ecco quanto sono riuscito a scovare su questo bell'esempio di religione popolare.

Santa Muerte o Santissima Muerte, conosciuta anche come "Flaquita", la Ragazza Magrolina, e' una Santa del folklore popolare centroamericano generata, come tante altre forme di religiosità del Nuovo Mondo, da una commistione di Cattolicesimo e credenze locali. La figura della Santa Muerte è collegata all'occulto e alla morte, appunto, e ha molti fedeli nelle organizzazioni di narcotrafficanti e in svariati altri personaggi dediti ad attività illecite. Il culto della Santa Muerte è strutturato in una culto ufficiale con tanto di sacerdoti.

Generalmente viene rappresentata come una versione femminile del Tristo Mietitore, diffusa raffigurazione della Morte stessa: uno scheletro vestito con un mantello con cappuccio, e che indossa ninnoli e simboli sacri. Nei santuari dedicati al culto è spesso ritratta come uno scheletro che indossa un abito con un velo.
Santa Muerte viene invocata per molti motivi, compresi amore, denaro, salute, protezione e vendetta. La maggioranza dei suoi fedeli fa parte di quelle tipologie di persone che la Chiesa Cattolica ufficiale tende ad emarginare, prostitute, omosessuali, criminali di vario genere, come già detto, ma anche poliziotti o persone che per un motivo o per l'altro potrebbero perire di morte violenta. Come personificazione della Morte, di fronte alla quale tutti siamo uguali, Santa Muerte non fa alcun tipo di discriminazione. Altri fedeli sono persone che si sono appellati alla Santa Muerte in caso di pericolo di vita e, una volta scampato, vogliono sdebitarsi servendo il Culto come ex voto. Il culto di questa particolare Santa è molto diffuso in Messico, ma è anche presente in alcune zone degli Stati Uniti con una cospicua popolazione di origine Ispanica.
Va precisato che i suoi fedeli, non considerano la Santa come una figura maligna, ma al contrario come una forza benefica, molto più abbordabile dei Santi tradizionali. I seguaci, essendo quasi tutti socialmente "borderline", credono di ottenere tramite la venerazione, una protezione sacra dagli innumerevoli pericoli a cui sono esposti.
Probabilmente Santa Muerte è solo la forma cristianizzata di Mictecacihuatl, la Dea azteca della morte, tuttavia non vi sono prove certe a sostegno tale credenza.
Il mantello con cappuccio con cui la Santa viene solitamente raffigurata, può essere di diversi colori, a seconda dei quali l'immagine sacra si carica di differenti poteri. Ad esempio una raffigurazione con il mantello bianco servirà per riti di benedizione e protezione, una con il mantello rosso influirà sulle questioni amorose e una col mantello nero sarà in grado di rimuovere negatività e malocchio. Il mantello multicolore è considerato un feticcio molto potente.
Santa Muerte possiede inoltre svariati oggetti con diversi significati simbolici:

La Falce - Simboleggia il suo ruolo come mietitrice di anime.

La Bilancia - Simboleggia la giustizia, la vendetta, e la frase "La Morte è la grande Equalizzatrice".

Il Globo - Simboleggia il dominio del Mondo.

La Clessidra - Simboleggia il trascorrere inesorabile del tempo.

La Corona - Simboleggia il concetto secondo il quale la Morte ha potere su tutto e tutti.

Alla Santa viene anche, più raramente, associato un gufo o una civetta, simboleggianti la saggezza e il potere occulto.
Santa Muerte risponde alle preghiere dei seguaci esaudendo desideri e garantendo al fedele una "giusta morte".
Il culto viene officiato sia all'aria aperta che all'interno di santuari, dove i seguaci offrono alla Santa frutta, fiori (pare che le rose siano le favorite), liquori, sigari, sigarette, candele, incenso e marijuana. Spesso i credenti allestiscono in casa propria un altare alla Santa, con tanto di immagini e piccole statue. I tatuaggi raffiguranti Santa Muerte sono molto popolari, anche come ex voto. La magia popolare, per la quale vengono spesso utilizzati unguenti, polveri e cataplasmi, è parte integrante del culto, proprio come avviene altrove con la Santeria.
La Chiesa Cattolica non approva la venerazione di Santa Muerte e non ne riconosce assolutamente la santità. Svariati sacerdoti cattolici associano il culto della Santa Muerte con il satanismo, e spesso le forze dell'ordine messicane smantellano santuari e congregazioni, ritenendoli ricettacoli di criminalità.

3 commenti:

ziamame ha detto...

brrrrr.... mi hai fatto venire i brividi... ma non di piacere.

In ogni caso, un grande saluto!

Alfa ha detto...

Davvero interessante questa forma di sincretismo paganeggiante!

Donata Ginevra ha detto...

INQUIETANTISSIMO!! ottimo post!